Le vendite di prodotti biologici nella GDO aumentano del 4,4% superando i 3,3 miliardi di euro e Molino Spadoni risponde ampliando la produzione e la distribuzione delle farine Almaverde Bio

Nel 2020 i consumi di prodotti bio hanno superato i 3,3 miliardi di euro. A trainare la crescita soprattutto i prodotti freschi, le uova e le farine. Molino Spadoni risponde agli attuali trend di mercato con una gamma completa di farine biologiche, a marchio Almaverde Bio.

 Molino Spadoni si conferma un’azienda pronta a intercettare tempestivamente i bisogni dei consumatori. In un anno in cui gli acquisti di prodotti biologici nella GDO sono cresciuti in tutta Italia, l’azienda leader nel mercato delle farine speciali e delle miscele per uso domestico, ha aumentato la produzione delle Farine Almaverde Bio, il primo marchio di biologico in Italia e programmato un ampliamento della loro distribuzione a livello nazionale, così da riuscire a soddisfare in maniera puntuale l’aumento della domanda.

ITALIANI SEMPRE PIÙ ATTRATTI DAL BIO
Secondo il rapporto ISMEA-SINAB, nell’ultimo anno i consumi di prodotti dell’agroalimentare biologico nel nostro Paese sono cresciuti del 4,4%, superando i 3,3 miliardi di euro (dati aggiornati al primo semestre 2020). Questi dati non includono i consumi dell’Ho.re.ca, delle mense scolastiche e dell’export. L’incidenza complessiva delle vendite di biologico sul carrello della spesa per l’agroalimentare italiano è salita al 4%. Del resto, nel 2020 nove italiani su dieci hanno acquistato più di tre volte un prodotto certificato bio (+1,4% rispetto al 2019) e il 97% almeno una volta.

+ 23,6% PER FARINE E SEMOLE
A trainare le vendite del comparto bio sono stati soprattutto i prodotti freschi (frutta +2,1% e ortaggi +7,2%) e alcune categorie specifiche, come le uova (+9,7%). Bene anche i cereali e derivati e, in particolare, gli ingredienti base della cucina italiana indispensabili per la preparazione di “pasti in casa”, che durante il lockdown hanno registrato un vero e proprio boom: basti pensare che i consumi delle farine bio sono cresciuti del 92% e quelli di base e pizze del 63%. Complessivamente, nel 2020 le farine e le semole sono aumentate del 23,6% (dati tratti dal rapporto ISMEA-SINAB).

UNA GAMMA COMPLETA DI FARINE BIOLOGICHE
Molino Spadoni risponde alle esigenze del mercato con un’ampia gamma di farine biologiche pensata proprio per soddisfare i bisogni di tutti coloro che prediligono farine e prodotti biologici. La linea è a marchio Almaverde Bio, che ha scelto il Gruppo ravennate per la sua centenaria esperienza nel mercato delle farine, la sua leadership, l’attenzione alle materie prime, la capacità di leggere in tempo reale i trend dinamici e in perenne evoluzione del settore, gli stabilimenti dedicati e la grande dinamicità a livello produttivo.

La gamma ha una profondità tale da coprire le richieste sempre più diversificate e complesse dei consumatori di oggi e attualmente si compone di 14 referenze, di cui 7 sottoposte a macinazione a pietra, un’antica arte molitoria che consente di preservare al meglio i principi nutritivi dei cereali. Nel dettaglio, l’intera gamma è composta da:

  • Farine tipo 0: Universale, per Pizza, per Torte e Dolci, per Pane;
  • Farine Tipo 1 e 2 Macinate a Pietra;
  • Farine integrali: di Grano, di Farro, di Avena e di Segale;
  • Farine senza glutine: di Riso e di Mais;
  • Farine integrali senza glutine: Grano Saraceno.

Le Farine Almaverde Bio sono disponibili nelle migliori catene della Grande Distribuzione.

www.molinospadoni.it

Condividi