Molino Spadoni conferma la sua forte “vocazione” ai mercati esteri e lo fa da protagonista in una trasmissione televisiva israeliana

L’azienda ravennate, leader nel mercato delle farine e delle miscele in Italia è, inoltre, uno dei principali esportatori italiani di farine speciali a destinazione d’uso. Tra i paesi obiettivo anche Israele, dove sarà protagonista del nuovo format televisivo: “The Vegan Italian Chef”. Uno degli episodi è stato registrato al Mercato Coperto di Ravenna.

 Presente nel comparto dal 1921, Molino Spadoni guida la leadership nel mercato delle farine speciali e delle miscele per uso domestico, concentrando i propri investimenti soprattutto nel mercato italiano, ma solidifica nuove strategie per far crescere il proprio presidio internazionale.

Mercati trainanti per Molino Spadoni sono l’Europa, il Medio Oriente, l’Oceania e gli Stati Uniti (in queste quattro aree, il Gruppo realizza oltre l’80% delle vendite del canale estero) dimostrando una forte vocazione internazionale, tanto che l’export rappresenta il 25% circa del suo fatturato. Oggi l’impresa ravennate esporta soprattutto nel canale Food Service, ma punta a espandersi anche nella GDO. Fra le referenze più esportate ci sono le farine, le palline surgelate di pizza (impasto base) e la pasta secca senza glutine. Molino Spadoni si posiziona così come uno dei principali esportatori italiani di farine speciali a destinazione d’uso.

Uno dei paesi obiettivo verso cui Molino Spadoni sta concentrando il proprio presidio è Israele, dove oggi si presenta ai consumatori attraverso la TV nazionale, grazie a un’operazione di product placement: le sue farine sono infatti protagoniste nel nuovo format televisivo internazionale condotto da Nadia Ellis, la prima host vegana di cucina italiana nella nazione mediorientale – “Nadia Ellis the Vegan Italian Chef”.

Il programma, che celebra la gastronomia italiana vegana e racconta ricette, prodotti, territorio, cultura e tradizioni delle nostre regioni, è trasmesso in prima tv dal 27 novembre 2020 dal primo network televisivo israeliano, Ananey Communications Food Channel, sui canali primari: Travel Channel, Food Channel e piattaforme connesse come Partners, Goodiz, YES, HOT e Youtube Israele. Uno degli episodi, che hanno cadenza settimanale, è stato registrato al Mercato Coperto di Ravenna, il cui allestimento e i cui servizi di ristorazione sono curati da Molino Spadoni e sarà on air proprio in prossimità del prossimo Natale.

La serie parte in un momento storico particolare in cui c’è la necessità di dare visibilità alle aziende italiane e al nostro turismo, cavalcando l’onda di questo apprezzamento. Il trend dell’interscambio italiano con Israele è caratterizzato da una crescita costante (+3,9% medio annuo negli ultimi 10 anni). Nel 2019 le esportazioni dall’’Italia – 6° fornitore di Israele per tutti i prodotti – hanno raggiunto i 2,55 miliardi di euro. Il settore agroalimentare è uno di quelli trainanti del nostro export, con una quota di mercato pari al 6,7% (sul totale export Italia nei primi mesi del 2020), grazie anche alla crescente popolarità fra i consumatori israeliani dei prodotti enogastronomici italiani. (Fonte Elaborazione Ambasciata d’Italia su dati CBS, Bank of Israel, Agenzia ICE -maggio 2020).

 

About
Molino Spadoni è leader nel mercato delle farine speciali e delle miscele per uso domestico. Dal 1921 si è affermata in altri settori del food, dai prodotti da forno surgelati agli alimenti senza glutine e al biologico, fino ad espandersi alla produzione di birra artigianale, liquori, aceti e grandi classici dell’Emilia Romagna, come i formaggi e la carne di Mora Romagnola.
Il Gruppo impiega oltre 180 dipendenti nei 14 stabilimenti di proprietà e si avvale di una fitta rete di agenti. La casa madre e il molino storico sono a Coccolia (RA), a cui si aggiungono le altre sedi suddivise per tipologia di produzione, un allevamento, la catena di ristoranti “Casa Spadoni” e da dicembre 2019 anche il Mercato Coperto di Ravenna, progetto commerciale ideato in collaborazione con COOP Adriatica.
L’azienda commercializza i suoi prodotti in Italia, in cui mantiene la sua posizione di leader di mercato nelle farine e miscele speciali con una quota a valore del 32%, ed esporta in 30 Paesi esteri.
51 milioni il fatturato per l’anno 2019. In merito alle performances 2020, complessivamente, nei primi 10 mesi, il gruppo ha registrato una crescita del 40% (dati: IRI – sell out / valore & volume).
Nelle settimane della pandemia, la domanda di farine e miscele pronte ha visto un significativo aumento delle vendite in GDO, con picchi a marzo-aprile del +205% (Fonte Coop). Durante il lockdown, Molino Spadoni ha gestito un raddoppio produttivo.  

 

www.molinospadoni.it

Condividi