Derbigum GC rende semplici le opere complesse

Il prodotto Derbigum specifico per coperture carrabili si caratterizza per elevata resistenza e facilità di applicazione

 Ponti, viadotti e parcheggi sopraelevati sono opere delicate, fondamentali, anelli di collegamento importanti per le comunità che abitano i territori. Devono essere fatti bene e devono durare nel tempo. La progettazione del sistema di impermeabilizzazione è un lavoro complesso, articolato, unisce competenze ingegneristiche distinte ed è fondamentale per dare protezione. Un ponte non ben impermeabilizzato significa maggiore esposizione ai fenomeni atmosferici, infiltrazioni d’acqua, vegetazione nelle fessure, ossidazione e ruggine delle parti metalliche, degrado nel tempo e quindi maggiori oneri per la manutenzione o, peggio, rischi crescenti per la sicurezza delle persone. Un discorso analogo si adatta anche alle coperture di grandi superfici, quali potrebbero essere ad esempio quelle dei centri commerciali o dei supermercati che necessitano di interventi altrettanto delicati per evitare le infiltrazioni d’acqua e i conseguenti elevati costi.

È per tali motivi che Derbigum – 89 anni di storia nel settore delle coperture di tetti, ponti e viadotti e un ruolo da protagonista nel settore a livello internazionale – nel tempo ha sviluppato soluzioni specifiche per le coperture carrabili. Sono prodotti semplici da usare, sostenibili e durevoli. Costanti sono consulenza e assistenza tecnica prima, durante e dopo ogni fase di lavorazione. DERBIGUM GC (Genio Civile) è la soluzione più robusta della tradizionale membrana biarmata impermeabile Derbigum, studiata appositamente per applicazioni di genio civile e per infrastrutture come tetti carrabili, ponti o parcheggi. DERBIGUM GC può infatti ricevere a diretto contatto la stesura del conglomerato bituminoso o asfalto colato di finitura a elevate temperature.  DERBIGUM GC, grazie alla sua composizione e alle sue armature, sopporta infatti senza problemi lo shock termico in caso di applicazione di asfalto colato (temperatura di applicazione fino a 240°C), o conglomerato bituminoso (a 150°C) senza la necessità di uno strato intermedio di protezione. La forte adesione e le caratteristiche stesse della membrana DERBIGUM GC (elevato punto di rammollimento e le armature in superficie con più mescola presente sulla parte inferiore per una perfetta aderenza) conferiscono inoltre una grande resistenza meccanica al traffico di cantiere, anche durante i grandi caldi estivi e senza alcun rischio di danneggiamento.

Per l’applicazione su grandi superfici (superiori a 1.500 m²), Derbigum dispone inoltre di macchine leggere per l’applicazione automatica a caldo che permettono di lavorare più rapidamente e garantiscono una qualità ottimale della saldatura. Le Easy-Max, Mini-Max e Mac-Max permettono infatti di saldare automaticamente il DERBIGUM GC in totale adesione. È grazie a tale tecnologia che Derbigum ha realizzato numerose coperture tra cui, ad esempio, il parcheggio Novi Park di Modena e quello della stazione Ferroviaria di Genova. Sopra i ponti e sotto i tetti ci sono le persone e per questo sicurezza, qualità, durata nel tempo e sostenibilità devono accompagnare ogni lavoro. Derbigum GC e le macchine leggere per le applicazioni automatiche a caldo servono a questo.

 

www.derbigum.it

About DERBIGUM
DERBIGUM è oggi partner e punto di riferimento per l’impermeabilizzazione di coperture attraverso soluzioni di altissima qualità, ad alto contenuto tecnologico e innovativo, a basso impatto ambientale, sostenibili e sicure, semplici nell’applicazione, in grado di proteggere dagli agenti naturali e da qualsiasi condizione climatica, garantendone la tenuta e la durata nel tempo.  Il gruppo, di proprietà 100% belga, vanta unità di produzione in Belgio, a Lot e Perwez con filiali in Olanda, Francia, Italia, Svezia, Norvegia, Svizzera, Sudafrica. La società è poi rappresentata anche in Danimarca, Finlandia, Gran Bretagna, Spagna, Portogallo e Romania con più di due terzi della produzione destinati all’export. Conta ad oggi 350 addetti e una produzione annua di 10,6 milioni di m2 di membrane impermeabili e oltre a 3,2 milioni di kg di prodotti liquidi.

Condividi