Restauro d’eccellenza per la Basilica di Conversano grazie al prodotto “Puglia” creato da HD System

Per il restauro della basilica, considerata uno dei tesori del romanico del Sud Italia, sono stati utilizzati i prodotti unici certificati di calce idraulica naturale NHL 5 e ne è stato creato uno specifico per le fughe, ‘Puglia’, che rispecchia le stesse cromie della pietra pugliese

L’azienda del Gruppo Miniera San Romedio HD System, che opera nel settore dei materiali per il restauro architettonico d’eccellenza e dell’edilizia di pregio producendo e progettando quotidianamente materiali in calce idraulica naturale NHL 5, riporta al suo splendore la cattedrale di Conversano, uno dei tesori del romanico pugliese, elevata alla dignità di basilica nel 1997 da papa Giovanni Paolo II.

Eretta su una preesistente chiesa paleocristiana, la basilica di Santa Maria Assunta è stata realizzata tra l’XI e il XII secolo e nel corso dei secoli la cattedrale è stata oggetto di ripetuti interventi di restauro, prevalentemente al suo interno. La facciata a capanna, tripartita da lesene e caratterizzata nella parte superiore da un rosone quattrocentesco a dodici raggi e doppia cornice, suscita meraviglia al primo sguardo. Il tempo e gli agenti atmosferici – acqua e vento in primo luogo – hanno causato un progressivo deterioramento della struttura.

Molte aree – prima dell’intervento – risultavano compromesse dall’erosione prodotte dal vento che spira frequentemente e con insistenza nella zona, con l’inevitabile stillicidio prodotto dalle piogge favorite da una totale assenza di malta tra fughe. In modo analogo, non hanno aiutato gli innumerevoli e spesso approssimativi interventi di manutenzione ordinaria. Di qui la necessità di un intervento serio e minuzioso. Voluto dalla diocesi di Conversano – Monopoli, il progetto e la direzione lavori sono stati affidati agli architetti Gerardo Milillo di Giovinazzo (Ba) e Pasquale Lovecchio di Conversano (Ba) mentre l’esecuzione è stata curata dalle imprese Rossi Stefano dell’architetta Angela Rossi di Turi (Ba) e Michele Santovito di Andria (Bt).

L’intervento di restauro ha riguardato dapprima la scarnitura, la stuccatura e la stilatura dei giunti su tutte le cortine murarie. I lavori di consolidamento hanno riguardato nello specifico la torre dell’Orologio e il Campanile. Successivamente sono stati effettuati lavori di pulitura delle superfici murarie, con relativa rimozione dei vecchi giunti non idonei e la successiva stilatura dei prospetti. Per questi lavori si è scelto di intervenire con i cicli unici di HD System, certificati di calce idraulica naturale NHL 5 per la loro caratteristica chimica con bassissima percentuale di sali idrosolubili e assenza di forme mineralogiche attive, tali da garantire maggiori garanzie di durabilità.

Grazie al sempre prezioso laboratorio di ricerca e sviluppo HD System – in grado di tradurre nella quotidiana attività di progettazione prodotti rispondenti alle specifiche esigenze del cantiere – è stato anche creato un prodotto specifico per le fughe, denominato ‘Puglia’, che rispecchia le stesse cromie della pietra pugliese e che ha dato risultati eccellenti da un punto di vista estetico.

La presenza di uno staff tecnico ha garantito consulenza e assistenza in ogni delicata fase di lavorazione, dalla diagnostica pre-intervento fino ai sopralluoghi finali.

 

www.minierasanromedio.it

 

About
Il Gruppo Miniera San Romedio nasce per preservare l’importante know-how dell’azienda Tassullo nella produzione e nella selezione di materiali per l’edilizia e per rilanciare sul mercato l’attività con una verticalizzazione di alcune competenze specifiche nel comfort abitativo con la divisione Puro Comfort, e nel restauro e recupero dell’edilizia di pregio con la divisione HD System.
La società che ha sede a Ville d’Aunania (TN), è partecipata da imprese del territorio.

Condividi