CPR magazine Soluzione Group Srl

Brand magazine, la forza dell’autorevolezza

Tra le strategie di content marketing, quella di dotarsi di un brand magazine non è certamente tra le più innovative. Certo, negli ultimi anni sono cambiati i modi e le piattaforme, ma le aziende sfruttano le potenzialità offerte dalla comunicazione a scopo informativo da tempo immemore. Il perché è da ricercare nella loro grande capacità di veicolare messaggi mirati attraverso testi di ampio respiro, legati all’attualità, in grado di coinvolgere e catturare l’attenzione.

Orizzonti allargati per obiettivi mirati

Proprio per questa sua capacità attrattiva, il brand magazine gioca un ruolo di primo ordine nelle strategie comunicative delle aziende. A maggior ragione con in Internet, che permette di toccare un pubblico molto ampio. Oggi, un magazine è, infatti, un megafono molto potente, capace di trasmettere messaggi e tratteggiare la personalità di un brand.

Passando attraverso una mirata strategia di condivisione sui canali ufficiali e i social, il brand magazine può facilmente vedere crescere attorno a sé una vera e propria community di appassionati e interessati, pronta a sostenere, condividere e sposare la linea editoriale aziendale.

Importante, in tal senso, avere ben presente fin da subito il pubblico a cui si vuole parlare e presidiare i “punti sensibili” in cui incontrare i partner, ma anche clienti e investitori, o potenziali tali. Ecco perché, oltre ai social, non occorre sottovalutare il potere della cara vecchia newsletter.

Qualità, autorevolezza e coinvolgimento

Ovviamente, più il magazine sarà curato e gestito da persone competenti, più sarà facile raggiungere gli obiettivi prefissati in fase di progettazione di contenuti e strategie. Dotarsi di un team capace di fare ottimo brand journalism, sfruttando al meglio le potenzialità dello storytelling per argomentare in modo interessante e cesellato sul marchio, risulta fondamentale.

Il brand magazine ha, inoltre, un grande potere persuasivo e di coinvolgimento perché riesce a operare a un livello di autorevolezza e informazione che scavalca le barriere erette istintivamente quando si entra in contatto con un qualsiasi messaggio pubblicitario. La sua efficacia è principalmente qui e l’impatto si rivela davvero importante, ripagando appieno gli eventuali investimenti iniziali.

Attraverso le tematiche trattate, le scelte grafiche e il tone of voice, il brand magazine trasmette e parla dei valori, delle novità e dei progetti che identificano e guidano la mission aziendale, plasmando la sua personalità e ampliandone l’autorevolezza. Nel magazine si cela, infatti, l’opportunità unica di creare esperienze coinvolgenti e dal profondo impatto emotivo, capaci di fidelizzare i clienti, ma anche di accrescere la loro consapevolezza e fiducia nei confronti del brand.

Eccellenze del brand magazine

Tra gli esempi più interessanti presenti sul web rientra, sicuramente, Moveo, il brand magazine proposto da Telepass che offre consigli di viaggio, itinerari e numerosi spunti sul mondo della mobilità a 360 gradi. Tra articoli su assicurazioni, mobilità sostenibile, nuove tecnologie, attualità e ricerca, e guide sulle questioni più discusse, il magazine permette di accedere a contenuti sempre aggiornati e intriganti, facendosi aggregatore di contenuti per tutte rispondere alle esigenze di ogni tipologia di viaggiatore.

Altra ottima prova di content marketing è Scaglie, proposta del Consorzio del Formaggio Parmigiano Reggiano. Focalizzato principalmente sul tema food, il brand magazine accoglie tra le sue pagine sezioni dedicate a podcast e video, ma anche gli immancabili e sempre aggiornati articoli di approfondimento, informazione e divulgazione. Interessante e coinvolgente, anche il gioco… per mettersi alla prova!

Il terzo esempio di come proporre e sfruttare le potenzialità del brand magazine è Ocean words. Sviluppato con il supporto di Rio Mare, il magazine affronta temi importanti e sensibili come la salvaguardia dei mari e pesca sostenibile. Interessanti e uniche, le storie delle “persone del mare” sanno coinvolgere e incuriosire, così come un ottimo lavoro fanno gli articoli sulla necessità di proteggere gli oceani. Per, come si legge sul magazine: ascoltare il mare dentro i suoi racconti più belli e suggestivi […] per essere amato ancora di più e rispettato da chiunque lo avvicini”.

Ultimo esempio che vale la pena citare è il magazine proposto dall’azienda produttrice di macchine agricole, John Deere. Con The Furrow, infatti, il colosso dell’automotive applicata all’agricoltura tocca le tematiche di maggiore interesse sul tema e pone l’accento sulle soluzioni per rendere meno impattante l’azione dell’uomo sull’ambiente, senza trascurare di presentare i macchinari più recenti e innovativi di un contesto in costante evoluzione.